Enrico Castellani

Enrico Castellani

Castelmassa, 1930 - Celleno, 2017
Ricevi aggiornamenti
new!

Enrico Castellani studia arte, scultura e architettura in Belgio laureandosi all’école Nationale Superieure nel 1956. L’anno seguente si stabilisce a Milano conoscendo Piero Manzoni. Dopo il suo inizio informale ispirato dall’action painting riconosce che questo tipo di espressione artistica, diffuso in Europa e negli Stati Uniti, è giunto alla sua maturità.
Collabora inizialmente con la rivista Azimuth insieme a Manzoni, tracciando un progressivo azzeramento dell’arte tradizionale precedente e stipulando un patto artisticamente progressivo. Questo radicale azzeramento dell’arte si realizza attraverso tele monocrome estroflesse che generano suggestivi giochi di luce e ombre in base alla sorgente luminosa. Tutto avviene escludendo gli strumenti artistici tradizionali in uso dalla fine del Medioevo.
Nel 1960 Enrico Castellani tiene la sua prima personale presso la galleria Azimuth. In quello stesso anno espone tre superfici a rilievo alla mostra “Monochrome Malerei” allo Städtisches Museum di Leverkusen e, con Manzoni, espone alla Galleria la Tartaruga a Roma. Nel 1963, a Milano, espone con una personale nella Galleria dell’Ariete. In questo periodo l’arte astratta compie un passo in avanti a livello nazionale ed internazionale ispirando Donald Judd che, in un articolo del 1966, definisce Enrico Castellani “il padre del minimalismo”.
L'artista, dunque, compie un rigoroso studio analizzando le possibilità fornite dall’estroflessione della tela attraverso l’utilizzo di chiodi e centine inserite dietro la tela. Nel 1965 una grande Superficie bianca è presente al Museum of Modern Art di New York nella mostra “The Responsive Eye” mentre altre opere rappresentano l’Italia alla Biennale di San Paolo ed a “Trigon 65” al Burggarten Palmenhaus a Graz. Nel 1966 espone in una sala personale alla Biennale di Venezia per la quale riceve il Premio Gollin e soggiorna per un periodo negli Stati Uniti dove espone alla Betty Parsons Gallery di New York.
Enrico Castellani procede nell’ambito dell’estroflessione interrompendo la successione dei rilievi presenti sulla tela, affermando maggiormente il diradarsi della forma e generando nell’opera un ritmo che si costituisce da uno spazio diverso. L’articolazione delle nuove superfici monocrome nello spazio viene indagata attraverso dittici e trittici, rilievi con estensione superiore e laterale oppure motivi ottici. Dal 1964 Enrico Castellani sceglie il bianco come colore dominante per rappresentare lo stato primario della tela, al posto dei colori precedentemente utilizzati (rosso, blu e nero).

784
Totali aggiudicazioni

Enrico Castellani prezzi aggiornati

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 5 anni

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni

2022
2023
2024

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Pittura

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Litografia / Serigrafia

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Scultura

Formato 2022 2023 2024
Medio formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Disegno

Formato 2022 2023 2024
Medio formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Tecnica mista

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Enrico Castellani aggiudicazioni

Enrico Castellani Vendite in Asta: ultime aggiudicazioni

Img Opera Categoria Data Ultima offerta
Senza titolo
51 x 100, 1981
Litografia / Serigrafia 12/06/2024 €2.200
Senza titolo
51 x 100, 1981
Litografia / Serigrafia 12/06/2024 €1.500
Compendio: Serigrafia
76 x 56, 1974
Litografia / Serigrafia 06/06/2024 €800
Compendio: Cordonatura
56 x 76, 1974
Litografia / Serigrafia 06/06/2024 €1.200
Senza titolo
44 x 59,
Litografia / Serigrafia 05/06/2024 €2.000

Aggiudicazioni ultimi 12 mesi

Enrico Castellani valutazione opere

VoR
ULTIMO AGGIORNAMENTO
18 Giugno 2024
ValutaOpere Rating (VoR): un dato sintetico che indica commerciabilità, solidità e crescita del prezzo
Percentuali opere per categoria
Potresti essere interessato a