Mario Schifano

Mario Schifano

Homs, 1934 - Roma, 1998

Mario Schifano rappresenta la Pop Art italiana insieme a Franco Angeli e Tano Festa. Inizia la sua carriera artistica con una collettiva presso la galleria romana L’Appunto. L’autentico esordio di Mario Schifano avviene durante l’esposizione della personale presso la Galleria Appia Antica a Roma nel 1959. In breve tempo sarà lui a divenire il maggior esponente della famosa “Scuola di Piazza del Popolo” negli anni sessanta. Grazie alla sua insaziabile curiosità cerca in continuazione nuove tecniche pittoriche tra cui l’uso del computer attraverso il quale elabora immagini col fine di trasferirle su tele emulsionate.
Mario Schifano cattura tutta la velocità e il ritmo dello sviluppo tecnologico che in questi anni si va sviluppando. La sua cifra stilistica, sin da subito, restituisce il chiasso della comunicazione nella società di massa. Egli lo fa attraverso l’uso ossessivo del multimediale col fine di entrare nelle menti del pubblico ormai completamente sedotto dal linguaggio televisivo.
Nel 1961 ottiene il Premio Lissone per la sezione “Giovane pittura internazionale” e una personale alla galleria La Tartaruga a Roma.
Schifano non si lascia intimorire dai nuovi strumenti tecnologici come ad esempio la cinepresa, con la quale realizza film o l’uso della polaroid con cui si diverte a combinare collage di fotografie. L’arte, attraverso il padre della Pop art italiana, diventa all’improvviso multimediale.
Negli anni sessanta presenta i suoi famosi Gialli monocromi sui quali non c’è traccia di figure ma solo colori neutri distribuiti uniformemente. In seguito, attraverso l’uso degli smalti, i “Gialli monocromi” evocano schermi televisivi o diapositive.
Più avanti compare la serie Propagande: cifra stilistica dedicata ai marchi pubblicitari, tra cui la conosciuta targa ESSO o della COCA-COLA. Fortissimo in questo frangente è il richiamo alla Pop Art americana, seppur differente è l’atto creativo, giacchè l’autore si accosta alla simbologia DADA.
Dopo un breve soggiorno negli Stati Uniti, dove conosce la Pop Art, rimane colpito dall’opera di Dine e di Kline. Nel 1964 torna a Roma e comincia la serie rivolta ai Paesaggi Anemici in cui il mondo naturale viene evocato attraverso frammenti mnemonici e particolari. Nel 1965 dedica alcuni pezzi al futurismo, come la famosa Foto di gruppo.
La produzione artistica che parte nel 1967 si incentra sui paesaggi stellati e sulle palme dove l’autore richiama l’atmosfera della sua terra d’origine. Fra il 1966 e 1967 realizza la serie Ossigeno ossigeno, Oasi, Compagni compagni, tutti temi socio-politici provenienti da reportage televisivi. Per la realizzazione di essi tiene accesi nel suo studio vari schermi televisivi sui quali passano velocemente immagini senza sonoro in bianco e nero che l’autore combina in seguito su tela. Nel 1971 alcune opere vengono inserite da Achille Bonito Oliva nella mostra Vitalità nel negativo nell’arte italiana 1960/70.
Il prezioso lascito artistico di Mario Schifano è oggi conservato presso i più grandi centri del paese come Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea di Roma, Museo d'arte moderna di Bologna (MAMbo), Museo di arte contemporanea (Roma) MACRO di Roma, Museo Santa Barbara MuSaBa di Mammola (RC), Museo Carandente, Palazzo Collicola - Arti visive di Spoleto, Museo serrando opere in collezione privata, Sassello, Drawing Center, New York, Pinacoteca d'arte moderna di Avezzano, CSAC - Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Università di Parma, Museo di arte contemporanea, Gibellina.

5548
Totali aggiudicazioni

Mario Schifano prezzi aggiornati

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 5 anni

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni

2020
2021
2022

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Pittura

Formato 2020 2021 2022
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Litografia / Serigrafia

Formato 2020 2021 2022
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Fotografia

Formato 2020 2021 2022
Piccolo formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Disegno

Formato 2020 2021 2022
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Tecnica mista

Formato 2020 2021 2022
Piccolo formato
Medio formato
Grande formato

Mario Schifano aggiudicazioni

Mario Schifano Vendite in Asta: ultime aggiudicazioni

Img Opera Categoria Data Ultima offerta
Estinto
13 x 20, 1993
Litografia / Serigrafia 27/06/2022 €120
Senza titolo
80 x 100, 1974
Pittura 21/06/2022 €18.000
Cina
70 x 100, 1991
Pittura 21/06/2022 €8.000
Senza titolo
33 x 24,
Tecnica mista 21/06/2022 €800
Senza titolo
11 x 16,
Tecnica mista 21/06/2022 €550

Aggiudicazioni ultimi 12 mesi

Mario Schifano valutazione opere

VoR
ULTIMO AGGIORNAMENTO
30 Giugno 2022
ValutaOpere Rating (VoR): un dato sintetico che indica commerciabilità, solidità e crescita del prezzo
Percentuali opere per categoria
Potresti essere interessato a