Pablo Picasso

Pablo Picasso

Malaga, 1881 - Mougins, 1973

Pablo Picasso fin da giovanissimo rivela la sua capacità artistica ed inizia a disegnare sotto la guida del padre. Nel 1891 la famiglia si trasferisce in Galizia, dove il giovane Picasso segue i corsi di disegno della Scuola di Belle Arti. In seguito il padre viene nominato professore a La Lonja e la famiglia si trasferisce a Barcellona, metropoli culturale animata dai nuovi fermenti del modernismo.
Nel 1896, aiutato dal padre, Pablo Picasso apre un piccolo atelier nel quale crea i primi dipinti come "La prima comunione" (1895-96), "Scienza e carità" (1897) e "L'enfant de choeur" (1896), guadagnandosi la menzione d’onore presso la mostra nazionale di Belle Arti di Madrid. Visti i primi successi si trasferisce a Madrid frequentando i corsi all’Accademia Reale di San Fernando e visitando frequentemente il Museo El Prado dove conosce l’opera di Velázquez, Zurbarán , Goya ed El Greco.
Inizia a frequentare la taverna Els Quatre Gats, dove nel 1900 inaugura la sua prima personale presentando alcuni disegni. I vari artisti che conosce alla taverna lo esortano a trasferirsi a Parigi, ritenuta la città delle grandi arti visive. Entusiasta della scelta, rientra dopo poco a Malaga. In Spagna perde il caro amico Casagemas che nel 1901 si uccide sparandosi un colpo alla tempia. In questo frangente Pablo Picasso è ossessionato dal dramma della morte dell’amico che cerca di superare dipingendo quadri malinconici dal fondo blu che esegue fino al 1904. Da qui l’opera "La morte di Casagemas" del 1901.
L'artista decide, dunque, di tornare a Parigi conoscendo il mercante d’arte Ambroise Vollard, amico di Cèzanne, Sisley e Degas, che gli permette di esporre 64 dipinti raffiguranti corride e scene di vita notturna. Un anno dopo visita un villaggio spagnolo, dove viene a contatto con la statuaria iberica preromana che si presenta del tutto senza proporzioni. Pablo Picasso rimane profondamente colpito dalla sproporzione e deformazione della statuaria iberica e, nel 1907, realizza il colossale dipinto de "Les demoiselles d'Avignon": l’opera restituisce l’interno di un bordello nel quale si trovano cinque donne nude del tutto scomposte a livello formale.
Pablo Picasso inventa il cubismo dando vita a una nuova concezione estetica. Da questo momento si dedica esclusivamente ai quadri cubisti come "La femme assise" (1909), i ritratti di Georges Braque, "Ragazza con mandolino" (1910). Scettico dei primi risultati ottenuti insieme a Braque realizza il “cubismo sintetico” che, contrariamente al “cubismo analitico”, si caratterizza da un ammorbidimento delle forme geometriche e dall’utilizzo dei papier collè, come nell’opera "Natura morta con sedia impagliata" (1912). In seguito collabora con Jean Cocteau alla realizzazione di scene e costumi teatrali per la compagnia dei Balletti russi diretti da Sergej Pavloviĉ Djagilev.
L'artista inizia a godere della sua notorietà e moltissime sono le esposizioni che organizza tra il 1930 e il 1939 tra New York, Parigi, Londra e Spagna. Nel 1934 ritorna in Spagna nonostante le tensioni politiche che di lì a poco porteranno il paese alla sanguinosa guerra civile orchestrata dalle truppe nazionaliste di Francisco Franco. Nel 1936 fugge prudentemente dalla Spagna rifugiandosi in Francia, incaricato di realizzare una grande opera tesa a rappresentare la Seconda Repubblica Spagnola da esporre all’Esposizione Universale di Parigi del 1937. L’ispirazione arriva in seguito al bombardamento aereo nazista, rispetto al quale Pablo Picasso realizza la monumentale opera "Guernica" con la quale l’artista racconta la devastazione prodotta dal bombardamento attraverso figure deformi e corpi sfatti.
Nel corso della sua lunga carriera riceve numerosi riconoscimenti e medaglie per il valore della sua arte e per l’impegno a favore della pace. A conferma del suo impegno pacifista dipinge "Massacro in Corea" (1950). Stanco dell’atmosfera di Parigi, decide di trasferirsi a Cannes. In questo frangente realizza molte opere grafiche e tele tendenti al monocromo. Da questo momento il pittore più celebre del mondo rivisita il patrimonio artistico dell’Occidente confrontandosi coi grandi artisti come Delacroix, Manet, Rembrandt, David e Velázquez. A testimonianza del suo grande contributo artistico, nel 1963 viene istituito il Museo Picasso a Barcellona.

1498
Totali aggiudicazioni

Pablo Picasso prezzi aggiornati

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 5 anni

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni

2022
2023
2024

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Pittura

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Litografia / Serigrafia

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato
Medio formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Scultura

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato

Andamento del Prezzo Medio negli ultimi 3 anni per Disegno

Formato 2022 2023 2024
Piccolo formato
Medio formato

Pablo Picasso aggiudicazioni

Pablo Picasso Vendite in Asta: ultime aggiudicazioni

Img Opera Categoria Data Ultima offerta
Picador
19 x 19, 1952
Litografia / Serigrafia 22/02/2024 €1.400
Paix.
53 x 44,
Litografia / Serigrafia 07/02/2024 €260
Bunch with apple
25 x 25, 1956
Litografia / Serigrafia 28/01/2024 €5.000
Suite Vollard 1930-37
45 x 32,
Litografia / Serigrafia 23/01/2024 €200
Suite Vollard 1930-37
32 x 45,
Litografia / Serigrafia 23/01/2024 €300

Aggiudicazioni ultimi 12 mesi

Pablo Picasso valutazione opere

VoR
ULTIMO AGGIORNAMENTO
01 Marzo 2024
ValutaOpere Rating (VoR): un dato sintetico che indica commerciabilità, solidità e crescita del prezzo
Percentuali opere per categoria
Potresti essere interessato a